Luca borzani

Luca Borzani è nato a Genova nel 1955. Laureato in filosofia, è stato docente nei licei e all’Università di Genova e ricercatore presso l’Archivio Storico Ansaldo di cui poi è stato poi membro del consiglio d’amministrazione. Dal 1997 al 2007 è stato assessore del Comune di Genova, prima alla scuola e ai quartieri e poi alla cultura. Tra le altre cose, ha realizzato il “Patto per la Scuola”, il Piano Regolatore per l’infanzia, il progetto di partecipazione della “Città educativa”, la riforma del decentramento municipale. Ha inoltre promosso e presieduto “Consulta delle religioni”, organismo civile a cui aderivano tutte le comunità religiose della città, e della “Consulta per l’Africa”, per favorire specifici progetti di integrazione, a partire dai minori.

Nel 2007 ha ideato e dato vita alla Fondazione Cultura Palazzo Ducale di cui è Presidente fino al 2017. Dal 2008 al 2017 è co-curatore con Donald Sassoon de “La Storia in Piazza”. Tra il 2018 e il 2020 è stato consulente della Compagnia di San Paolo per la valutazione dei progetti sociali e per la scuola. Oggi è editorialista dell’edizione genovese de “la Repubblica”, ha fondato e dirige il mensile “La Città”, è Presidente del Centro Medì per la storia e la ricerca delle migrazioni, membro del comitato direttivo della Gigi Ghirotti e del Centro studi Don Balletto. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Invecchiano solo gli altri (2017, con M. Aime), Appunti sulla città (2018, con D. Alfonso) e La città che resiste (2020, con D. Alfonso) e Guida minima al cattivismo italiano (2020, con M. Aime).

Il suo intervento al corso Poliedri 2020/21 con Marco Montoli: Innovazione sociale nel centro storico di Genova: cittadinanza attiva e rigenerazione urbana.

Condividi